BMW: il potere della casa bavarese

3

L’azienda Bayerische Motoren Werke GmbH (nome completo della casa in lingua tedesca) nacque il 21 Luglio 1917 come produttrice di motori destinati agli aerei militari, trovandosi ai margini dell’aeroporto militare di Oberwiesenfeld di Monaco.

Con il patto di Versailles del ’19, venne proibito alla Repubblica di Weimar di costruire aerei e, siccome il Regno di Baviera era accorpato a tale Repubblica, la BMW dovette cambiare radicalmente i propri piani per cercare di trovare nuovi sbocchi di mercato, passando dalla costruzione di motori per aerei alla produzione di altrettanti motori, ma questa volta per motocarri, imbarcazioni e motociclette.

Nel ’29 la BMW cominciò a muovere i primi passi nel mondo automobilistico, producendo utilitarie sulla base di una vettura inglese, la Austin Seven, di cui acquisì la licenza di produzione. Dopo circa 10 anni iniziò la produzione di berline con la BMW 320 e la 326. Negli stessi anni la casa venne anche impegnata nello sforzo bellico, producendo il sidecar R75.

Negli anni della Seconda Guerra Mondiale la BMW ottenne grandi risultati sfruttando la manodopera a costo zero, per le proprie fabbriche; con la fine delle ostilità però la casa bavarese entrò in crisi, privata anche della produzione di motori per aerei.
Unica ancora di salvataggio rimaneva la produzione di motociclette; non bastando si rese conto che bisognava tornare a costruire automobili.

Dopo alcuni anni di difficoltà nel dopoguerra, causati anche dall’Unione Sovietica che non permetteva la produzione di auto tedesche nella Germania dell’Est (produzione che venne resa possibile solo dopo una causa legale, dalla quale nacque la EMW, un distaccamento di BMW negli stabilimenti di Eisenacher), la vera rinascita del marchio avvenne grazie al magnate Herbert Quandt, che ne divenne il maggior azionista (la famiglia Quandt tuttora possiede il controllo dell’azienda).

A metà anni ’60 BMW acquisì il marchio Glas, producendo nei loro stabilimenti alcune vetture con marchio BMW. Il sodalizio durò ben poco, peiché l’acquisizione non portò i risultati sperati; il marchio Glas sparì dalla circolazione, e lo stabilimento venne risistemato secondo i canoni BMW.

Tra il settanta e l’ottanta la casa bavarese diventò una delle più importanti del mercato europeo; prestigio che aumentò grazie ai fortunati modelli BMW Serie 3 e BMW Serie 5.

Un’altra acquisizione significativa fu quella del Gruppo Rover dalla British Aerospace, nel 1994; dopo 6 anni il gruppo venne diviso e a BMW rimasero il marchio Mini e soprattutto delle conoscenze tecniche per lo sviluppo di vetture a trazione integrale (dalle quali vennero prodotte le BMW X3 e BMW X5).

La produzione delle autovetture BMW negli anni si è spostata anche in altri paesi in tutto il mondo, per esempio negli Stai Uniti, dove vennero prodotte le BMW Z4 sino al 2008 e in Egitto con le BMW Serie 7, ma anche in paesi orientali come Cina e Thailandia.

Tra le vetture del marchio che hanno scritto la storia troviamo sicuramente la BMW Serie 1, due volumi compatta messa in produzione a partire dal 2004 e, rimanendo tra le auto di segmento C, troviamo la BMW X1, SUV ridimensionato rispetto al X5, uscito 5 anni prima (altri due SUV non ancora citati sono il BMW X6, prodotto dal 2008, e la “sorella minore” BMW X4).

Un dato curioso sulla denominazione dei nuovi modelli BMW è l’utilizzo delle cifre dispari per le station wagon e berline e invece numeri pari per i modelli coupé e cabriolet: ne sono un esempio la BMW Serie 2, versione sportiva della Serie 1, così come avviene tra la BMW Serie 4 e Serie 5.

Negli ultimi due anni, per restare al passo coi tempi, i bavaresi hanno puntato su nuovi progetti, dai quali sono nate l’elettrica BMW i3 e la fenomenale supercar ibrida BMW i8. (maggiori info su Wiki)

Se siete amanti della trazione posteriore, dovete scoprire tutte le promozioni BMW attive sul portale Autokm0.tv… non rimarrete delusi!

3 commenti

  1. Sara chiezzi

    28 ottobre 2014 at 16:13

    Io Sono interessata a l acquisto di un aziendale X3 full optional Bianca

  2. Sara chiezzi

    28 ottobre 2014 at 16:17

    BMW e’ insieme alla mercedes e alla Porsche
    La migliore!!!!!

  3. Redazione Autokm0

    29 ottobre 2014 at 15:41

    Attualmente non abbiamo più offerte disponili per l’auto da Lei richiesta, resti informato sulle prossime offerte http://autokm0.tv/tag/bmw-x3/

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *