Di quale marca di auto NON ti fidi?

5

Le pubblicità delle automobili possono illudere, la realtà vi ha deluso? Dopo il sondaggio sulle marche più affidabili, ne lanciamo uno su quelle che ritenete NON affidabili. Importante è il rapporto qualità/prezzo… una vettura molto costosa che poi si è rivelata soltanto una buona auto, può deludere di più di una piccola low-cost. Anche l’assistenza post vendita e il costo dei ricambi, nonchè la frequenza dei guasti sono importanti indicatori.

Potete votare tutte le marche che ritenete poco o NON del tutto affidabili…

SONDAGGIO CONCLUSO

5 commenti

  1. TOMMASO

    3 novembre 2010 at 10:01

    hYUNDAY, UN NOME UNA STORIA DI CHIACCHERE. i COREANI STANNO BADANDO ALLE VENDITE AVENDO IL CORAGGIO MDI AUMENTARE IL PREZZO DELLE AUTO CHE PRODUCONO IN QUESTO PARTICOLARE PERIODO DI CRISI DELLE VENDITE, SARà VERO?? ME LO HA DETTO IL CONCESSIONARIO DEVE STAVO PER ACQUISTARE UNA i X 35. dALLA SERA ALLA MATTINA, SERA ORE 16,30, MATTINA SUCCESSIVA ORE 11,00 CIRCA AUMENTO DELL’AUTO E PERCENTUALE DI SCONTO DA APPLICARE INFERIORE A QUELLO PRATICATO LA SERA PRECEDENTE. vERGOGNA. PERCHè I COREANI NON S’INFORMANO BENE PRIMA DI AFFIDARE LE VENDITE A CONCESSIONARI CHE BADANO SOLO AL LORO PORTAFOGLI. hANNO PERSO UN CLIENTE E NE FARO’ PERDERE TANTISSIMI ALTRI. lA LEALTA’ E CORRETTEZZA DERVE PREVALERE SU TUTTO E TUTTI, ALTRIMENTI QUANDO SI ARRIVA ALL’APICE, POPI SI CROLLA PAUROSAMENTE. GRAZIE

  2. Augusto

    14 gennaio 2011 at 14:31

    Auto nuove con prezzi da “stupire” senza un reale motivo. Un navigatore che a loro costa 70 euro viene fatto pagare istallato su auto 20 volte tanto………che dire?
    Le Fiat sono davvero fuori mercato e buone solo per essere vendute allo Stato oppure a Km zero. Con i ricavi (occultati?) la Fiat che dice di essere in crisi compra altri marchi ……..dopo aver distrutto: Lancia, Alfa, Innocenti e tante altre………forse per spadroneggiare in regime di unico costruttore italiano.
    L’assistenza delle officine, poi, è cosa da vergogna con un ladrocinio continuo. A me dopo avere fatto il tagliando non avevano cambiato l’olio!!!!!! dimenticanza?????? mai successo il contrario, cioè di averlo fatto ma aver dimenticato di farlo pagare.

  3. Alfonso

    22 febbraio 2011 at 20:53

    Ma come si fa a contattare le concessionarie?
    Comunque io penso che ora non ci si possa più fidare di nessun nome anche se sono conosciuti come grandi marchi. Ora le case automobilistiche costruiscono e vendono macchine assemblate(es.motore ford e carrozzeria volvo) in base al guadagno che porterà sulla manutenzione futura. In ogni caso o si aggiusta la macchina o la si cambia dopo poco tempo. Questo è buono dal punto di vista lavorativo nel senso che portando profitti su tutte le case,non chiudono facilmente e quindi si hanno posti di lavoro. Invece dal punto di vista qualità prezzo,non c’è una macchina che vale quello che costa (tolte le rifiniture la bellezza ed il lusso che serve solo a molti e ben distinte categorie).Un tempo producevano autovetture dignitose/pregiate pensando a tutte le classi sociali quindi: abbastanza economiche e durature come manutenzione ecc. ora c’è politica su tutto figuriamoci sulle auto che di questi tempi almeno un auto in famiglia serve. A me fà piacere sapere che ci sono persone che vanno contro il sistema e che guadagnano di più lavorando di più apportando modifiche artigianali che non danneggiano e che servono ad allungare la vita dei ricambi. Avrei ancora molto da scrivere ma mi fermo qui. scusate l’enorme confusione.

  4. Gigi

    2 febbraio 2012 at 23:14

    Caro Augusto che ha scritto il 14 gennaio 2011.

    Prova ad avere una Mercedes, un Audi o altra auto Tedesca che dopo averla pagata il 40% in più delle altre, ti fanno pagare anche le rotture causate dalle errate progettazioni, un tagliando fatto da loro costa mediamente il 70% in più di un officina tradizionale, un esempio e questo, distribuzione fatta in Audi 1.270 fatta dal meccanico ordinario 560 con anche il cambio olio, fino che trovano i polli che comprino ancora quelle auto fanno bene a rovinarli economicamente, io l’ho venduta prima di dover vedermi la casa per doverle mantenere, oggi ho una Fiat e due Alfa per il mio lavoro, i costi di mantenimento e gestione sono scesi del 25/30%, cominciando da prezzo di acquisto..

  5. Samuele

    16 marzo 2012 at 13:32

    la marca di auto che nn mi fido è la renault , perchè costruisce le auto con materiali scadenti

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *