VolksWagen UP

volkswagen UP
Nuova Volkswagen up!: sognando la Golf > le offerte su VolksWagen up! km 0.
  Vota la VolksWagen UP:  Condividi:

 

Aperta dichiarazione di sfida alla Fiat Panda, leader del mercato, la up! propone i contenuti classici di casa VW in dimensioni estremamente ridotte. Il design è lineare e la qualità buona ma non eccelsa. Sicuramente un’alternativa interessante ad un prezzo abbordabile.

Promozioni: nuova VW UP > VW UP chilometri zero > VW UP aziendale

 

Dimensioni

Lunghezza: 354 cm
Larghezza: 164 cm
Altezza: 148 cm
Numero posti: 4
Numero porte: 3

 


offerte-auto

 


VolksWagen UP (Listino prezzi 2012) Prezzi € Carburante Cm³ cv/kW KM/H CO²
1.0 Take up! 10.600 benzina 999 75/55 171 108
1.0 Take up! 5 porte 11.100 benzina 999 75/55 171 108
1.0 High up! 12.600 benzina 999 75/55 171 108
1.0 High up! 5 porte 13.100 benzina 999 75/55 171 108

Gli esperimenti in casa Volkswagen per sfornare un prodotto di piccole dimensioni sono stati due e non hanno avuto sorte rosea. Lupo e Fox si sono dimostrate con il tempo esempi contraddittori di approccio al mercato, costosa e tecnologica la prima, brutta ed economica la seconda. Il terzo tentativo, datato 2011, potrebbe rivelarsi finalmente efficace e parte già con ottimismo sfoderando un punto esclamativo nel proprio nome: nasce la VW up!.

Rispetto alle rivali franco-giapponesi 107, C1 e Aygo è nettamente più lunga, attestandosi sulle misure della Panda che sta uscendo di scena: lunghezza 354 cm, larghezza 164 cm, altezza 148 cm e passo di 242 cm. Rispetto invece alla Panda da poco entrata sul mercato sconta lunghezza inferiore di 11 cm che la avvantaggia in termini di agilità, ma la penalizza in termini di bagagliaio. Vista da fuori ha forma squadrata, ruote poste alle estremità e sbalzi minimi per guadagnare all’interno dell’abitacolo tutto lo spazio che non occupa all’esterno. Scrutandola da davanti appare sorridente, con una grossa bocca spalancata, il simbolo della VW campeggia al centro sottolineato da una linea che congiunge i due proiettori e sostituisce la classica mascherina a sviluppo orizzontale di derivazione Golf che accomuna la gamma della casa tedesca. Fiancata e posteriore puntano decisamente all’understatement, non si vedono linee fuori luogo, scalfitture pronunciate, cromature eccessive. La praticità viene prima di tutto per vetture da città comode ed indistruttibili, come è stata la Fiat Panda fino ad oggi e come vuole essere questa sua avversaria germanica. La carrozzeria è composta da lastre piatte e uniformi, componenti semplici e squadrati di modo che siano facilitati eventuali interventi di riparazione e riverniciatura. Insomma, in generale la up! comunica simpatia, tradendo per una volta i canoni di serietà e austerità cui una vettura tedesca pare destinata per definizione.

All’interno la filosofia salvaspazio su cui si basa l’intero progetto, dalla meccanica, allo studio della plancia, alla distanza tra gli assi, dà il meglio di sé per garantire un’abitabilità degna di quattro adulti. Il cruscotto ha un design minimal, con plastiche di qualità e una cura dell’assemblaggio migliore di molte concorrenti, come si addice a una Golf in miniatura. In alto al centro spicca uno schermo da 5 pollici che a prima vista appare come un semplice navigatore portatile, ma in realtà nasconde qualcosa di più. Progettato in collaborazione con Navigon e battezzato maps+more, il sistema comprende il navigatore, un impianto vivavoce Bluetooth, un lettore multimediale, ma soprattutto le informazioni sullo stato della vettura. Da buon trip computer mostra non solo i dati relativi a consumo medio e autonomia rimanente, ma anche una serie di indicatori che valutano lo stile di guida del conducente.

Per il lancio, la up! si presenta con la sola motorizzazione tre cilindri da 1 litro e 75 CV e due diversi allestimenti a 3 o 5 porte: take up! e high up!, quest’ultima offerta in due versioni speciali particolarmente eleganti, la up! black e la up! white. Si parte con la base take up! che offre sicurezza con quattro airbag ed ESP e il sistema viva voce bluetooth a comando vocale, la radio con CD/Mp3 e il sistema infotainment maps + more con funzione navigazione e i sedili con poggiatesta integrato. La versione high up! gode in più di cerchi in lega, chiusura con telecomando, assetto sportivo, clima manuale, fendinebbia, listelli paracolpi laterali cromati, sedili posteriori abbattibili, specchietti retrovisori cromati ripiegabili elettricamente, vetri posteriori oscurati, volante e cambio in pelle. La gamma si chiude con le high up! speciali: la black, che prevede la tinta speciale della carrozzeria nero perla, personalizzazioni con il logo up! sul battitacco, sul volante e sul cambio e uno speciale tessuto per il rivestimento dei sedili, e la up! white uguale alla black (ovviamente in bianco), ma con l’aggiunta dei meravigliosi cerchi in lega bianchi.