Volvo: la casa delle station wagon

 

Volvo fu fondata nel 1927 a Göteborg in Svezia, come sussidiaria della SKF, una fabbrica produttrice di cuscinetti a sfera. Il debutto di questo marchio però risale a qualche anno prima, nel 1915, quando fu registrato con l’intenzione di utilizzarlo per una serie speciale di cuscinetti a sfera da esportare nel mercato americano.

La prima auto prodotta comparve nel 1927 e fu la ÖV 4; in seguito l’azienda si cimentò nella realizzazione di altri veicoli come gli autocarri, gli autobus, i macchinari per l’edilizia e i trattori agricoli.

Nel 1964 fu costruita la fabbrica di Torslanda, che è ancora oggi uno dei più importanti siti di assemblaggio dei fuoristrada e delle auto di classe elevata, mentre l’anno successivo venne aperto un secondo impianto a Gand, dove vengono ancora prodotte le auto di fascia medio bassa. Per le auto di nicchia fu aperto un’azienda a Uddevalla.

Con l’avvento degli anni Settanta Volvo acquistò il comparto automobilistico dell’olandese DAF e firmò una joint-venture con Peugeot e Renault per la progettazione e la costruzione di un motore di successo: il PRV.

Nel 1999 il gruppo Volvo vendette la divisione autovetture al gruppo Ford Motor Company.

Le vetture Volvo sono quasi tutte berline e station wagon; solo recentemente si è dedicata alla realizzazione di vetture all-roads e suv. Inoltre la casa svedese è considerata l’artefice della diffusione della vettura familiare.

Dopo essere divenuta parte della multinazionale Ford, Volvo ha iniziato a produrre versioni basate su meccaniche in comune con le altre aziende del gruppo e vetture dotate di motori bifuel. La gamma dei veicoli Volvo comprende: S80, S60, V70, V60, V40, XC90, XC70, XC60.

Scoprite tutte le offerte Volvo sul portale Autokm0.tv

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *